Altruismo efficace: cos’è?

Altruisti efficaci che aiutano gli altri a dire che non sacrificano nulla, rendono semplicemente la loro vita più significativa.

Nel 2009, Matt Wage, che ha poi studiato alla facoltà di filosofia a Princeton, ha studiato il corso dell’etica pratica. Quando si trattava di paesi poveri e cosa si può fare per aiutarli, iniziò a calcolare quante persone può risparmiare per tutta la vita se riceve uno stipendio americano medio e trasferisce il 10% di una delle organizzazioni di beneficenza. Ad esempio, coloro che distribuiscono reti di zanzare alle famiglie nei paesi in via di sviluppo. Ha scoperto che in questo modo potrebbe salvare 100 vite.

Due anni dopo, Matt Vaiga si è laureato a Princeton con un premio per la migliore tesi di filosofia e ha ricevuto un invito alla Graduate School di Oxford. Molti studenti sognano questa opportunità, ma Matt Vaiga, dopo lunghi pensieri, hanno scelto il lavoro del trader per Wall Street. Il reddito del trader è molto più alto del reddito del professore di filosofia e potrebbe dare di più. Per il primo anno dopo la laurea in università, ha donato un’importo di sei -diget efficaci di organizzazioni di beneficenza. Ha avuto l’opportunità di salvare cento vite ogni anno.

Matt Vaiga è uno dei partecipanti al nuovo movimento, che si chiama “altruismo efficace”. La società di altruisti efficaci è ora in fase di creazione nelle università di tutto il mondo. I partecipanti al movimento conducono discussioni vivaci sui social network e le principali giornali raccolgono le loro idee. Gli altruisti discutono di quali organizzazioni di beneficenza sono più efficaci, parlano della donazione di sangue e del midollo osseo e persino della donazione dei reni a uno sconosciuto.

L’idea alla base dell’altruismo efficace è molto semplice: dobbiamo fare il più possibile. Non è sufficiente eseguire dieci comandamenti, almeno per coloro che vivono in prosperità materiale, possono fornirsi cibo e vestiti di se stessi e della loro famiglia, e allo stesso tempo hanno denaro o tempo che possono essere condivisi con gli altri.

Per la maggior parte, altruisti efficaci sono persone che hanno raggiunto l’età adulta nel secolo in corso. Sono pragmatici, non santi, e pochi di loro sono pronti a dire che in tutti gli aspetti della loro vita sono guidati dai più alti principi morali. Ciò non significa che si sentano in colpa a causa della conformità incompleta della loro vita con standard etici. Preferiscono pensare al bene che fanno, e molti di loro si sono prefissati di quest’anno di essere un po ‘meglio che in passato.

Esiste una definizione generalmente accettata di altruismo efficace. Questa è “filosofia e movimento sociale che utilizza prove e ragionamenti alla ricerca dei modi più efficaci per migliorare il mondo”. Tuttavia, in questa definizione non esiste una parola sui motivi, le vittime e i costi di altruisti efficaci. Sembra strano, dal momento che tradizionalmente l’altruismo è contrario all’egoismo, il che mette in prima linea negli interessi di una persona. Tuttavia, non si dovrebbe pensare che un altruismo efficace richieda un auto -sacrificio indispensabile. Altruisti efficaci che aiutano gli altri dicono che non sacrificano nulla, ma semplicemente pensano costantemente a come fare del bene.L’altruismo efficace è interessante da diversi punti di vista. In primo luogo, cambia il mondo in meglio. La filantropia oggi è un’enorme industria. Quasi un milione di organizzazioni di beneficenza sono registrate solo negli Stati Uniti, che vengono donati ogni anno da circa $ 200 miliardi. Allo stesso tempo, altri 100 miliardi ricevono comunità religiose. Ci sono un piccolo numero di truffatori tra le organizzazioni di beneficenza, ma un problema più grave è che la maggior parte di queste organizzazioni non è abbastanza trasparente e i donatori non hanno l’opportunità di giudicare se stanno davvero facendo del bene.

Il movimento dirige già decine di milioni di dollari a organizzazioni che riducono davvero il tasso di mortalità e la privazione associate all’estremo grado di povertà.

In secondo luogo, un’efficace altruismo aiuta le persone a rendere la vita significativa. Ovviamente, aiutano gli altri, ma indirettamente – e se stessi.

In terzo luogo, ti permette di guardare la vecchia domanda filosofica in un modo nuovo: Le nostre azioni sono predeterminate in anticipo dalle nostre esigenze e dalle reazioni emotive o la mente svolge un ruolo importante nel modo in cui viviamo? Il che incoraggia alcuni

http://www.winsystechnology.com/monitoring-and-performance-management/

di noi a tenere conto non solo dei nostri interessi e degli interessi dei nostri cari, ma anche dei bisogni delle persone che non ci sono familiari?

E infine, l’entusiasmo dei giovani, appena iniziando la loro carriera, consente a tutti noi con ottimismo di esaminare il futuro.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *